Come aiutarci

Ci sono tanti modi per aiutare e dare visibilità alla nostra Associazione.

un’amica anziché comprare le bomboniere per la figlia, ha devoluto la somma che le sarebbe servita per acquistarle, alla Casa della Mamma;

altri carissimi amici ogni anno organizzano un torneo di Burraco, il cui ricavato va alla Casa della Mamma;

in memoria di amici e parenti defunti riceviamo diverse donazioni;

è possibile anche donare attraverso lasciti testamentari…

IL TUO 5X1000

Per sostenere le attività della Casa della Mamma con il 5Xmille basta firmare e scrivere sulla dichiarazione dei redditi il nostro

codice fiscale: 80209510587

Questo piccolo gesto sosterrà la nostra attività. Se è possibile: informa amici e conoscenti.

Grazie per la vostra partecipazione.

Con la tua banca

Associazione Casa della Mamma Onlus
UniCredit S.p.a. – Agenzia: Roma Piazza Lecce

IBAN IT47F0200805212000004442809

Codice BIC Swift: UNCRITM1713

Tutte le donazioni alla Casa della Mamma sono fiscalmente deducibili o detraibili.

Per le persone fisiche è possibile:

  • detrarre dall’imposta lorda il 26% dell’importo donato, fino ad un massimo di 30.000 euro (art.15, comma 1 lettera i-bis del D.P.R. 917/86 con relativa modifica Legge 190/2014 art.1, comma 137);
  • dedurre la donazione dal reddito complessivo dichiarato nei limiti del 10%, e comunque nella misura massima di € 70.000,00 (Decreto Legge 35/05 convertito in Legge n. 80 del 14/05/2005).

Le imprese possono:

  • dedurre dal reddito le donazioni per un importo non superiore a 30.000 euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art.100, comma 2 lettera h del D.P.R. 917/86 con relativa modifica Legge 190/2014 art.1, comma 137);
  • dedurre le donazioni dal reddito complessivo dichiarato nei limiti del 10% e nella misura massima di 70.000,00 euro (art. 14, comma 1 del D. L. 35/05 convertito in legge n. 80 del 14/05/2005).

E ricorda:

  • le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro.
  • le donazioni in contanti non godono dei benefici fiscali.

Per usufruire dei benefici fiscali non dimenticare di conservare:

  • la ricevuta di versamento, nel caso di donazioni con bollettino postale;
  • l’estratto conto della carta di credito, per donazioni con carta di credito;
  • l’estratto conto del proprio conto corrente (bancario o postale), in caso di bonifico o assegno bancario.

Loro lo hanno già fatto

Le donazioni possono essere realizzate in vari modi: con elargizioni in denaro, acquisti di prodotti alimentari, partecipazione, per le mamme uscite e completamente sole, al compenso per baby sitter, per cure mediche, per i Centri Estivi per i bimbi, tenendo presente che i centri del Comune sono stati chiusi..

Si può contribuire anche diventando soci, con una quota annuale di € 300,00 pagabile semestralmente, trimestralmente o mensilmente.

  • Fondazione Bnl – Gruppo BNP Paribas
  • Thermowatt S.p.A
  • Fondazione Enrico Castellini
  • Pia Unione S. Maria M. P.
  • Poste italiane Spa
  • Fondazione Terzo Pilastro
  • Fondazione Catel
  • Fondazione Francesca Rava
  • Bracco Spa
  • Eurosanità Spa
  • Romana Diesel Spa
  • Holditalia spa

Fondi pubblici

FONDI PUBBLICI 2018

Nel 2018 l’Associazione Casa della Mamma Onlus ha ricevuto 231.836,65 euro dalle Amministrazioni Comunali da dove provengono i minori accolti in casa famiglia. Tale somma rappresenta il 60% circa del fabbisogno della gestione annuale della casa famiglia “Casa della Mamma”.

IL 5×1000

2018 – Grazie alle firme sulla dichiarazione dei redditi del 5×1000 da parte di molti sostenitori, nel 2018 l’Associazione Casa della Mamma Onlus ha ricevuto dall’Agenzia delle Entrate euro 8.439,06 che sono stati utilizzati per sostenere le spese annue delle bollette di gas, luce, acqua e per alcune spese di manutenzione della casa famiglia.

Nel 2017 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 14.311,52 che sono stati utilizzati per sostenere le spese annue di vitto della casa famiglia.

Nel 2016 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 12.422,43 che sono stati utilizzati per sostenere le spese annue di vitto della casa famiglia.

Nel 2015 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 12.249,88 che sono stati utilizzati per allestire il nuovo Laboratorio di Taglio e Cucito, un nuovo progetto di formazione professionale per le ragazze presenti in casa famiglia.

Nel 2013 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 17.024,22 che sono stati utilizzati per sostenere le spese annue degli psicologi della casa famiglia, figure professionali indispensabili per la casa famiglia.

Nel 2012 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 11.265,74 che sono stati utilizzati per sostenere le spese annue degli psicologi della casa famiglia, figure professionali indispensabili per la casa famiglia.

Nel 2011 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 7.874,35 che sono stati utilizzati per sostenere le spese degli educatori, figure professionali indispensabili per la casa famiglia.

Nel 2010 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 17.691,33 che sono stati utilizzati per sostenere le spese degli educatori, figure professionali indispensabili per la casa famiglia.

Nel 2009 La Casa della Mamma ha ricevuto per il 5×1000 dall’Agenzia delle Entrate euro 13.413,87 che sono stati utilizzati per sostenere le spese degli educatori, figure professionali indispensabili per la casa famiglia.